Project Description

TRIESTE MUSIC FESTIVAL

Sei concerti, sei generi musicali, ripresi senza pubblico in dieci location suggestive e storiche di Trieste e del Carso. Un’iniziativa per promuovere gli artisti e le bellezze culturali di Trieste in un momento difficile, per trasmettere energia e ricordare che si può combattere l’epidemia senza annientare tutto ciò che è arte, cultura, formazione.

Anno: 2020

Durata: 25′ x 6 concerti

Luogo: Trieste, Italia

Produzione: Raw Sight in collaborazione con Progettiamo Trieste

Regia: Michael Petrolini

Produzione esecutiva: Francesco Cibati

Fotografia: Marco Bergonzi

Assistente camera: Francesco Cibati

Audio in presa diretta: Jan Baruca e Moreno Buttinar

Editing: Michael Petrolini

Color: Marco Bergonzi

Riprese aeree: Enrico Lucarelli

Backstage: Sergio Coretti

Progetto realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia

Anno: 2020

Durata: 25′ x 6 concerti

Luogo: Trieste, Italia

Produzione: Raw Sight in collaborazione con Progettiamo Trieste

Regia: Michael Petrolini

Produzione esecutiva: Francesco Cibati

Fotografia: Marco Bergonzi

Assistente camera: Francesco Cibati

Audio in presa diretta: Jan Baruca e Moreno Buttinar

Editing: Michael Petrolini

Color: Marco Bergonzi

Riprese aeree: Enrico Lucarelli

Backstage: Sergio Coretti

Progetto realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia

L’associazione ProgettiAmo Trieste annuncia l’esordio della prima edizione del “Trieste Music Festival”. Sei concerti, sei generi musicali, ripresi senza pubblico in dieci location suggestive e storiche di Trieste e del Carso. Ogni domenica per sei settimane, dal 30 agosto al 4 ottobre 2020, sarà possibile vedere e ascoltare i concerti alle ore 20:00 dalle pagine social di ProgettiAmoTrieste e del Festival. L’evento costituisce l’evoluzione del Festival Internazionale “Primavera beethoveniana”; lo scoppio della pandemia e il conseguente lockdown ne hanno impedito, infatti, la programmazione a marzo. L’evento rinasce quindi con un nuovo nome, reinventandosi, in quanto mobilitare un’intera orchestra per rendere degnamente omaggio alla figura di Ludwig van Beethoven è molto difficile, vista la delicata situazione sanitaria. Sarà comunque eseguita, simbolicamente, l’Opera 13 “Grande Sonata Patetica”, dedicata al Maestro dei Maestri, durante il concerto del Maestro Luca Delle Donne in Villa Bonomo.

Un’iniziativa per promuovere gli artisti e le bellezze culturali di Trieste in un momento difficile, per trasmettere energia e ricordare che si può combattere l’epidemia senza annientare tutto ciò che è arte, cultura, formazione.

Tutti i concerti in programma:

30 agosto, Wooden Legs / Ferfoglia e Santuario di Monrupino / folk irlandese: I Wooden Legs sono una band triestina attiva da più di dieci anni, che ha esportato in tutta Europa la propria “Extreme Irish Music”. Saranno l’apertura del Trieste Music Festival e presenteranno alcuni brani estratti dal loro ultimo album “Animali”. I Wooden Legs sono: Giovanni Settimo, Alice Porro, Anselmo Luisi, Sebastiano Frattini e Michele Blasina.

06 settembre, M° Luca Delle Donne / Villa Bonomo / pianista classico: Triestino, classe 1983, uno dei pianisti classici migliori che la nostra città abbia sfornato. Così lo descrive il maestro e mentore Aquiles Delle Vigne: “Luca ha un enorme senso musicale e sviluppa la sua Arte con molta convinzione. Il suo repertorio ed il suo amore seguono i passi dei grandi nomi del pianoforte. Studia un’opera in maniera estremamente approfondita. La penetra nei suoi aspetti più sottili e la ama. E’ un poeta, ed allo stesso tempo un leone, del pianoforte.”

13 settembre, Les Babettes / Caffé San Marco e Vedetta di Moccò / trio swing: Dal 2013 portano il loro spumeggiante swing in giro per l’Europa tra concerti e importanti collaborazioni con emittenti radio e televisive. Il loro repertorio va dagli immensi Stati Uniti di Frank Sinatra al più vicino ma pur sempre mitologico Trio Triestino. Lo suggerisce il nome: tutto in loro è un tributo a Trieste!

20 settembre, FEEL – Robbie Williams Tribute / Hangar Teatri e Vigna Budin / pop tribute: Robbie Williams, un nome, un cantante, una stella. La tribute band – “Feel”, nata nel 2018 a Trieste, vuole regalare allo spettatore le stesse sensazioni del cantante inglese, senza per forza doverlo scritturare, sfacciataggine compresa! Per questa esibizione i Feel sono: Daniel Renner alias Robbie Williams, Damjan Caharija e Boštjan Pertinač.

27 settembre, Francesca Giordano Jazz Trio / Castello di Miramare e Teatro San Giovanni / jazz trio: Francesca Giordano classe 1995, è una voce potentissima e una notevole pianista Jazz, già insegnante presso la Scuola di Musica Civica Orchestra di Fiati G.Verdi. Accompagnata alla batteria da Camilla Collet e Riccardo Aurelio Pitacco portano per il Trieste Music Festival un repertorio di classici italiani ed esteri, nell’incantevole cornice del Castello di Miramare.

04 ottobre, Mike Sponza / Yacht Club Adriaco / trio blues: Mike Sponza è il re del blues triestino. Guida vistose macchine d’epoca e suona chitarre custom d’annata. Dove arriva porta il suo groove istintivo e marcato, i suoi assoli e la sua voce graffiante “Made in the Sixties”. Dopo aver fatto il giro del mondo e aver inciso ad Abbey Road atterra allo Yacht Club Adriaco assieme a Moreno Buttinar e Roby Maffioli, solo per il Trieste Music Festival.

Leggi l’articolo completo su Trieste News

Torna a tutti i progetti